BANGLADESH বাংলাদেশ

Il Bangladesh è una Repubblica Popolare dell’Asia. Confina su tutti i lati con l’India con l’eccezione di un piccolo tratto, nell’estremo sud-est, in cui confina con la Birmania, e a sud confina con il Golfo del Bengala. 

Mari e Laghi

Il Bangladesh si trova nella regione del delta del Gange, il quale è formato dalla confluenza dei fiumi di Gange, Podda, Meghna e Jamuna.

Ponte più lungo del Bangladesh sopra il fiume jamuna

Capitale

La capitale del Bangladesh è DHAKA, è stata classificata la seconda città al mondo per numero di abitanti. Nel 1765 La città passò sotto il controllo della Gran Bretagna. Divenne capitale del Pakistan orientale nel 1947.

Il 21 febbraio 1952 studenti ed attivisti politici furono uccisi quando la polizia pakistana aprì il fuoco sui protestanti che chiedevano l’indipendenza per la propria lingua nativa, furono uccisi moltissimi soldati e cittadini. La guerra durò per 19 anni, finì il 26 Marzo 1971. I cittadini che hanno combattuto vengono ricordati con il simbolo di Shaheed Minar

Religione

L’Islam è la più ampia formazione religiosa presente in Bangladesh, costituendo i musulmani il 90% abbondante della popolazione; seguono poi gli induisti rappresentati dall’8,2%, mentre buddisti, cristiani e coloro che praticano altre religioni o non credenti costituiscono il restante degli abitanti del paese. secondo un articolo pubblicato dal governo, il vero e proprio ateismo è una condizione esistenziale estremamente rara in Bangladesh.

Musulmani in preghiera
Induismo

Piatti tipici

  • Riso con llish, un pesce spinoso
  • Panipuri tipico cibo di strada che  consiste in un puri rotondo, vuoto, fritto e riempito con una miscela di acqua aromatizzata, mostarda di tamarindo, peperoncino, chaat masala, patate, cipolle o ceci.
  • Panta bhat, riso freddo con acqua si mangia di solito al capodanno bengalese.
Riso con llish
Panipuri

Animali

Royal Bengal tiger conosciuto anche come il tigre del bengala , è il simbolo internazionale del Bangladesh .Sono  carnivori che possiedono un corpo molto atletico, artigli e denti forti con una mascella potente e zampe spesse, e in grado di mimetizzarsi tra la flora della regione per via del mantello.

Magpie- robin  detto anche Gazza-pettirosso e un uccello internazionale del Bangladesh  di colore nero e strisce bianche, si trovano soprattutto nei villaggi nei campi dove vengono coltivati il riso.

Elefanti asiatici piccola quantità di questi specie esistono in Bangladesh. L’elefante asiatico risulta essere il secondo animale più grande sulla terraferma pesano tra i 3900 e i 4700 chilogrammi.

Cobra degli occhiali  detto naghni in bengala  uno dei serpenti più noti in Bangladesh  Il colore di fondo può essere nero, marrone o bianco crema. Quando appiattisce il collo presenta sul dorso il disegno di due anelli collegati da una linea curva che sembrano degli occhiali. Famoso perché segue il movimento del flauto dell’incantatore in una danza ipnotica. Il serpente oltre a essere famoso e anche velenoso, il suo veleno può uccidere le persone abbassando la pressione sanguigna.

Frutti

Jackfruit  ovvero il Giaco e una frutta internazionale del bangladesh  il frutto da albero più grande del mondo può arrivare a pesare in media di 30 kg. Ha un sapore particolarmente di ananas quando si mangia secco sennò si potrebbe anche cucinarlo .Il jackfruit è  un frutto particolarmente ricco di carboidrati e molto energetico, che contiene moltissima vitamina C, antiossidanti e potassio, basterebbe mangiare dieci o dodici arilli di jackfruit al giorno per non aver bisogno di altri alimenti per mezza giornata.

Il Lichi è un frutto fresco con polpa biancastra dal sapore fragrante è coperto da un guscio ruvido rosa-rosso e facilmente rimosso per esporre uno strato di carne bianca dolce e traslucida.

Piantagione di tè

Il Bangladesh è il decimo Paese al mondo per la produzione di tè: più dell’80% viene esportato in Pakistan che poi lo vende a sua volta. La maggior parte delle grandi piantagioni di tè si trova nelle verdi colline che ricoprono le regioni nord orientali del Bangladesh, con l’eccezione di alcune piantagioni situate a sud est, nella regione di Chittagong e nella regione di Sylhet. La fase della raccolta delle foglie di tè è manuale in Bangladesh. Vi sono impiegate quasi esclusivamente donne, preferite per la loro velocità, la delicatezza del tocco delle loro mani che non danneggia le foglie, oltreché, purtroppo, per un salario inferiore a quello percepito dagli uomini.

Posti da visitare

Le Sundarbans sono la più grande foresta di mangrovie del mondo, si estendono sul delta dei fiumi Gange, Brahmaputra e Meghna, in regioni appartenenti al Bangladesh e allo stato del Bengala Occidentale, in India. L’area è famosa per la sua enorme varietà di fauna: ospita il maggior predatore terrestre del continente asiatico, la tigre del Bengala ma vi si possono trovare anche numerose specie di cetacei, cervidi, uccelli, coccodrilli e serpenti.

Cox’s Bazar è una città del Bangladesh situata presso il Golfo del Bengala. Bazar deriva dalla parola persiana ‘’il posto dei prezzi’’, infatti e caratterizzata da molti mercatini che vendono . Ha un panorama molto meraviglioso soprattutto quando tramonta il sole .

St. Martin’s Island è una piccola isola nella parte nord-orientale del Golfo del Bengala, a circa 9 km a sud della punta della penisola di Bazar-Teknaf di Cox, e costituisce la parte più meridionale del Bangladesh. C’è una piccola isola adiacente che viene separata con l’alta marea, chiamata Chera Dwip.

Saint Martin’s island, Bangladesh

Jatiya Sangsad Bhaban è la casa del Parlamento del Bangladesh, con sede a Sher-e-Bangla Nagar, nella capitale del Bangladesh, a Dacca. Progettato dall’architetto Louis Kahn, il complesso è uno dei più grandi complessi legislativi del mondo, che comprende 200 acri.

Baitul Mukarram National Mosque è la moschea nazionale del Bangladesh. Situata nel centro di Dhaka, capitale del Bangladesh, la moschea è stata completata nel 1968. La moschea ha una capacità di 30.000 persone, diventando così la decima moschea più grande del mondo.

Shaheed Minar Lo Shaheed Minar è un monumento nazionale situato a Dacca, in Bangladesh, realizzato per commemorare i martiri del movimento per la conservazione della lingua madre nel 1952.